SOLIDARIETA’ RICOSTRUZIONE POST SISMA /1 – IL CONTRIBUTO DELLA FP CGIL PER I SERVIZI ALL’INFANZIA

Nel primo incontro avuto con l’Amministrazione provinciale subito dopo il sisma che il 20 e 29 maggio scorso ha colpito duramente i Comuni della Bassa Modenese, la CGIL di Modena ha posto come priorità del proprio intervento di solidarietà le iniziative a favore di bambini ed anziani.

In particolare, la FP CGIL ha dato la propria disponibilità al co-finanziamento di progetti per l’infanzia (centri estivi, attività ludiche ed educative, iniziative di socializzazione, ecc…) affinché, da un lato, bambini e ragazzi potessero uscire dalle tende, riappropriarsi di spazi e attività e ritornare ad una qualche normalità di vita, dall’altro, per garantire ai genitori la tranquillità di riprendere il lavoro qualora fossero nella condizione di poterlo fare. I fondi derivano dal progetto lanciato dalla FP CGIL Emilia-Romagna “Diamo Asilo – Scuole ed Educazione in campo”, progetto al quale stanno contribuendo molte altre federazioni regionali e provinciali, ed al quale si è aggiunto il contributo della CGIL di Modena.

Quasi 26.000 euro sono quindi stati devoluti per il noleggio di tende/gazebo o a sostegno dei costi di gestione dei centri estivi avviati già da giugno in diversi Comuni dell’Area Nord.

In particolare, la FP CGIL ha stanziato € 8.700 per il noleggio di gazebo a Mirandola (20 gazebo per i centri estivi e 11 gazebo per gli esami di maturità e terza media); € 2.000 per il noleggio delle strutture per il centro estivo a Concordia; € 4.000 come contributo per la gestione del centro estivo a Medolla. La CGIL di Modena ha invece stanziato € 11.000 per il noleggio delle tenso-strutture dei due centri estivi di San Felice sul Panaro. L’impegno della CGIL è di garantire risorse aggiuntive anche per consentire la prosecuzione dei centri estivi durante la pausa di agosto qualora vi sia richiesta da parte delle famiglie.

La Cgil di Modena ha inoltre intenzione di sostenere la ricostruzione delle strutture gravemente danneggiate dal sisma della cooperativa sociale “La Lucciola” a Stuffione di Ravarino, residenza/laboratorio per bambini con problemi neuro-psichiatrici.

Per chi volesse contribuire al progetto, ecco i riferimenti bancari:

IBAN: IT34Z0312702404000000001306

Causale: Funzione Pubblica Cgil “Progetto scuole ed educazione in campo”

Allegato: scarica locandina

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*