SISMA, IMPORTANTE EMENDAMENTO APPROVATO DAL SENATO

Ieri il Senato ha approvato, in sede di conversione, le modifiche al D.L. 43.

Grazie al lavoro di alcuni senatori modenesi, è stato approvato un importante emendamento, che prevede l’istituzione dell’art. 6-sexies. Tale articolo si occupa del personale operante negli enti locali colpiti dai sismi del maggio 2012 e recepisce molte delle richieste che FP CGIL Modena da mesi porta avanti.

Assunzione di personale

Prevede la possibilità di assunzione di personale a tempo determinato fino a tutto l’anno 2014, (compresa la proroga di quello attualmente assunto) modificando quanto previsto dall’art. 3 bis della “spending review”, che prevedeva le assunzioni sino all’anno 2013. A tale scopo vengono stanziati ulteriori 31 milioni di euro (20 mln per l’anno 2013 + 20 mln per l’anno 2014, mentre ad oggi gli stanziamenti sono fermi a 9 mln per l’anno 2013).

Sarebbe stato ulteriormente necessario prendere come riferimento per le spese del personale (rispetto ai vincoli previsti in materia di assunzione) l’anno 2011 e non l’anno 2012; speriamo che questo aspetto tecnico non infici le possibilità di assunzioni di alcuni enti.

Lavoro straordinario

Ad oggi lo Stato ha riconosciuto il pagamento delle ore di lavoro straordinario sino al 29 luglio 2012.

Ora, giustamente, vengono stanziate le risorse necessarie per riconoscere il pagamento sino ad un massimo di 30 ore mensili sino al 31 dicembre 2014 per ogni lavoratore che le abbia lavorate “per l’espletamento delle attività conseguenti allo stato di emergenza”.

Manca purtroppo il riconoscimento del lavoro straordinario per quanto attiene i lavoratori titolari di posizioni organizzative. E’ vero che il contratto non prevede che a queste figure venga riconosciuto il pagamento delle ore straordinarie, ma è altrettanto vero che quanto accaduto ha comportato un impegno ed un carico di lavoro del tutto eccezionali, non certo riconosciuti dal CCNL. Applicare a questi lavoratori quanto previsto dal contratto “ordinario” per una situazione “straordinaria” è per questi lavoratori una palese ingiustizia, che andrà assolutamente rimediata con ulteriori provvedimenti.

 

Nonostante i limiti evidenziati in precedenza, si tratta di un risultato veramente  importante, perchè permette agli enti locali colpiti di assumere personale del tutto necessario nel lungo e faticoso percorso di ricostruzione e ritorno alla normalità; e permette ai lavoratori di vedersi riconoscere lo sforzo fatto sino ad ora. Tutto ciò con risorse straordinarie senza quindi indebolire ulteriormente i bilanci – già molto precari – degli enti locali.

 

Ora il testo passa alla Camera, dove sarà esaminato tra pochi giorni.

Terremo informati i lettori di questo sito sull’evoluzione della Legge.

Allegato:

il testo dell’emendamento approvato: art. 6-sexies  –  apri articolo sul personale

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*