SANITA’: SE QUELLO DI MONTI E BALDUZZI E’ UN RIPENSAMENTO, E’ TARDIVO

Comunicato stampa di Vera Lamonica, Segretaria Confederale Cgil, e Cecilia Taranto, Segretaria Nazionale Fp-Cgil

“Le proposte di Monti sulla sanità si scontrano con la dura realtà dei tagli e dei ticket che hanno colpito il Servizio
Sanitario Nazionale: 30 miliardi in 5 anni, 20 decisi dal Governo Berlusconi e 10 da quello presieduto dal professore. Se è un ripensamento, è francamente tardivo ed a tagli fatti”. E’ quanto affermano la segretaria nazionale della Fp Cgil, Cecilia Taranto, e la segretaria confederale della Cgil nazionale, Vera Lamonica.

“Stiamo parlando del diritto alla salute ed alle cure dei cittadini e di migliaia di posti di lavoro a rischio, servono impegni ed atti precisi: bisogna invertire la deriva dei tagli, visto che nel 2013 il finanziamento sarà addirittura inferiore a quello dell’anno precedente di 1 miliardo, e scongiurare i 2 miliardi di nuovi ticket in arrivo previsti dal Governo Berlusconi e confermati da Monti e Balduzzi, eliminando i super-ticket sulla specialistica”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*