I PROVVEDIMENTI CHE NON CI SONO

Oltre alle principali disposizioni previste dalla legge di stabilità, vale anche la pena segnalare alcuni provvedimenti che invece non sono stati adottati. Per essere più precisi, provvedimenti previsti nella prima stesura del decreto, ma che poi sono spariti al momento dell’approvazione della legge.

Come detto in premessa, l‘azione della CGIL è stata forte, e molti parlamentari hanno poi deciso di modificare alcuni tra i provvedimenti più iniqui previsti dal Governo.

Eccone alcuni:

Iva: salta l’aumento dell’aliquota “intermedia” dal 10% all’11%

Agevolazioni fiscali: saltano i tagli previsti

Dipendenti pubblici: salta il blocco dell’indennità di vacanza contrattuale per gli anni 2013-2014.

Assistenza disabili: saltano le riduzioni dei permessi per assistenza ai disabili previsti dalla L. 104/1992.