FEDERCASA – SIGLATA L’INTESA SUL RINNOVO DEL CCNL 2010-2012

Comunicato FP CGIL  –  Testo della preintesa  –  Comunicato unitario

Il 28 dicembre, presso la sede di Federcasa, si è siglata l’intesa sul rinnovo del CCNL 2010- 2012 di Federcasa.

A Modena il Contratto Federcasa viene applicato ai dipendenti di ACER ed a quelli delle società patrimoniali di proprietà dei comuni di Sassuolo, Maranello, Formigine, Fiorano.

L’intesa arriva a 2 anni dalla scadenza contrattuale e dopo 2 anni e mezzo dall’inizio delle trattative, che hanno visto la nostra organizzazione impegnata per ottenere un rinnovo dovuto alle lavoratrici ed ai lavoratori del settore.

In questo periodo ci siamo confrontati con una posizione della controparte che aveva, in buona sostanza, solo l’intenzione di non sottoscrivere nessun accordo di incrementi economici e firmare un contratto nazionale destrutturato e privato di intere parti normative, quali i trattamenti di malattia o gli inquadramenti, che avrebbero reso, nei fatti, inutile e dannosa la firma delle OO. SS. sul CCNL.

La nostra tenacia ha infine ribaltato questa impostazione, rinviando alla prossima tornata contrattuale la discussione sulle eventuali modifiche normative e ottenendo, in questo momento economicamente difficilissimo per le lavoratrici ed i lavoratori, aumenti salariali significativi, realizzando un incremento a regime di Euro 90, prendendo a riferimento il livello B2 del CCNL Federcasa, a fronte degli iniziali 45 offerti dalla controparte.

In sintesi il protocollo d’intesa, che alleghiamo, prevede:

– applicazione di un modello contrattuale di durata triennale, sia economica che normativa;
– una “Una Tantum” di euro 540 sul libello B2 per il periodo 2010-2011;
– un incremento salariale per l’anno 2012 composto da euro 45 dal 1/1/2012, da euro 60 complessive dal 1/7/2012 e da euro 90 complessive dal 1/12/2012;
– dichiarazioni a verbale che rinviano alla prossima tornata contrattuale la soluzione di alcuni problemi irrisolvibili adesso;
– l’adeguamento degli articoli contrattuali che riguardano temi oggetto di modifiche legislative intervenute nel frattempo.

Le organizzazioni sindacali CGIL FP, CISL FP, UIL FPL hanno concordato di tenere assemblee unitarie nei vari luoghi di lavoro, che dovranno essere definite dai vari livelli territoriali, al fine di verificare l’opinione dei lavoratori sull’intesa siglata. Le strutture nazionali sono a disposizione per le assemblee dal 10 gennaio. Deve comunque restare alto il livello di attenzione dei lavoratori al fine di giungere entro il prossimo mese di gennaio alla stipula definitiva del Contratto.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*