CIE: SIGLATO L’ACCORDO RELATIVO AL CAMBIO DI APPALTO

In extremis, dopo ben 6 ore di trattativa, è stato siglato nel pomeriggio di sabato 30 l’accordo relativo al cambio di appalto per la gestione del Centro di Identificazione ed Espulsione di Modena. Dal 1 luglio, infatti, il nuovo gestore del Cie è il Consorzio L’Oasi di Siracusa, che subentra alla Confraternita della Misericordia di Modena. L’assegnazione è avvenuta al termine di una gara d’appalto al massimo ribasso da parte del Ministero degli Interni, e la nuova cifra riconosciuta è di 29 euro al giorno per ogni recluso (erano 75 euro sino al 30 giugno).

L’accordo garantisce:

  • l’assunzione a tempo indeterminato e senza periodo di prova da parte del Consorzio l’Oasi degli operatori della Confraternita della Misericordia, mantenendo le ore contrattuali e l’attuale retribuzione;
  • il mantenimento dell’attuale personale che si occupa delle pulizie, anche nel caso dovesse cambiare la ditta a cui affidare le pulizie stesse;
  • l’assunzione in parte a tempo indeterminato ed in parte a tempo determinato – seguendo il criterio dell’anzianità di servizio – delle figure professionali operanti con contratto a progetto, sulle quali non vi era ovviamente alcuna garanzia di tipo contrattuale.

Seppur al termine di una vicenda difficile che ha destato molte preoccupazioni, FP CGIL è soddisfatta dell’accordo raggiunto col Consorzio l’Oasi a tutela dei lavoratori e della continuità del servizio presso il Cie. Rimane la forte perplessità sulla scelta dello Stato di affidare tramite la procedura del massimo ribasso – anzichè quella dell’offerta economicamente più vantaggiosa – la gestione di un servizio di tale complessità e delicatezza.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*