CIE DI MODENA: LA RISPOSTA DEL MINISTERO DELL’INTERNO ALLA CAMERA

Come promesso nell’incontro avuto il 5 luglio con una rappresentanza dei lavoratori del Cie insieme al senatore Vaccari, l’on. Baruffi ha presentato alla Camera dei Deputati un’interpellanza urgente sulla situazione del Centro di Identificazione ed Espulsione di Modena.

L’interpellanza deve essere firmata da almeno 35 deputati, che non possono presentarne più di una al mese. Con l’interpellanza il Ministro competente deve rispondere urgentemente in aula.

L’interpellanza di Baruffi è stata firmata da 36 deputati e presentata martedì 9 luglio.

Giovedì il sottosegretario all’Interno Manzione, rispondendo alla Camera, ha riconosciuto le gravi inadempienze del Consorzio l’Oasi nella gestione del Cie, inadempienze segnalate da mesi dalla FP CGIL di Modena e riscontrate personalmente dai parlamentari Baruffi, Patriarca e Vaccari nella visita alla struttura da loro effettuata sabato 6 luglio.

Manzione ha però detto che, essendoci un’indagine in corso, si attendono i risultati prima di intervenire. Condivisibile la replica di Baruffi, che ha fatto notare che se i problemi sono esistenti ora non è evidentemente possibile rimandare gli  interventi necessari da parte di Prefettura e Ministrero, pena una grave responsabilità di mancata vigilanza.

Manzione ha inoltre ammesso (come da tempo la CGIL sostiene) che che è il momento di aprire una riflessione sulla reale utilità e sul ruolo di queste strutture nel contrasto alla clandestinità.

FP CGIL Modena ringrazia Baruffi e Vaccari (e gli altri parlamentari modenesi del gruppo PD) che da mesi stanno dimostrando la propria vicinanza alla difficile situazione dei lavoratori (e delle persone trattenute all’interno del Cie) in modo non formale.

A dimostrazione di quanto la vicenda abbia assunto contorni di grande preoccupazione, va segnalato che giovedì 11 al Cie di Modena la Guardia di Finanza ha effettuato una lunga perquisizione, sequestrando diversi documenti. Venerdì 12 c’è invece stata una nuova visita della Garante regionale per le persone private della libertà personale, che ha rilevato l’assenza di assistenza psicologica e rimarcato gli evidenti problemi di budget.

Allegati:

il testo dell’interpellanza –  apri testo interpellanza

i deputati firmatari dell’interpellanza –  vedi firmatari interpellanza

il comunicato stampa dell’on. Baruffi sulla risposta del Ministrato dell’Interno –  apri comunicato stampa Baruffi

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*