CENTRI HANDICAP DISTRETTO DI SASSUOLO: FALLITA LA CONCILIAZIONE, GLI EDUCATORI SCIOPERANO IL 18 SETTEMBRE

 

Comunicato stampa FP CGIL Modena

Gli educatori dei Centri Handicap del Distretto di Sassuolo hanno deciso di proclamare lo sciopero a seguito dell’esito negativo del tentativo di conciliazione che si è svolto venerdì 7  settembre tra il sindacato FP CGIL e la Cooperativa sociale Gulliver presso la Prefettura di Modena.

La cooperativa, infatti, non ha fornito assicurazioni sulla permanenza nei centri handicap degli attuali educatori ritenuti in esubero, 9 addetti su 24. La cooperativa ribadisce, quindi, la propria posizione di voler ricollocare il personale in sedi lavorative differenti e a condizioni contrattuali peggiori.

Il sindacato ha perciò proclamato sciopero martedì 18 settembre per l’intera giornata o turno di lavoro. Nel corso della settimana sarà resa nota la manifestazione che si intende organizzare.

Ricordiamo che lavoratori e sindacato chiedono semplicemente il rispetto degli accordi che proprio la cooperativa (gestore del servizio) e il Comitato di Distretto di Sassuolo, formato dai Comuni e dall’USL (committente) avevano assunto garantendo gli attuali livelli occupazionali e facendo in modo che l’adeguamento alla legge regionale sull’accreditamento, che prevede una diminuzione del numero di educatori, avvenisse secondo il criterio del naturale “turn-over”.

Sottolineiamo, inoltre, come nessuno abbia mai convocato i Sindacati per comunicare la disdetta degli accordi prima citati. Disdetta che invece è avvenuta in gran segreto e nel bel mezzo dell’estate tra cooperativa e Comitato di Distretto.

Il sistema del “turn-over”, di cui chiediamo il rispetto, ha garantito sia la qualità del servizio senza che questa ne venisse stravolta, sia la ricollocazione degli educatori che hanno potuto trovare  nuove opportunità senza vedere sconvolta la propria organizzazione di vita. L’adeguamento, quindi, alla legge regionale può avvenire senza traumi o scossoni per i lavoratori e senza sconvolgere l’organizzazione del servizio.

Le proposte di lavoratori e sindacato però non hanno trovato alcun riscontro: da un lato la rigidità della cooperativa, dall’altro l’incredibile silenzio del Comitato di Distretto. I lavoratori non ci stanno a farsi prendere in giro e martedì 18 settembre scenderanno in sciopero.

volantino motivazioni SCIOPERO educatori centri h

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*